Seleziona una pagina

Quando si parla di arredo cucina, istintivamente il pensiero va ai mobili, al tavolo, alle sedie, e forse solo successivamente si pensa agli elettrodomestici. La scelta di questi ultimi invece è di estrema importanza, in quanto un elettrodomestico piuttosto che un altro può fare davvero la differenza in un ambiente come la cucina. Lì si trascorre buona parte della giornata, per consumare un pasto ma anche per un momento di relax tra un impegno e l’altro. Appare dunque fondamentale fornirsi degli elettrodomestici più funzionali, oltre che belli esteticamente.

Non sai da dove partire per scegliere gli elettrodomestici che rispondano perfettamente alle tue esigenze? Inizia col fare delle valutazioni preliminari che ti serviranno a limare pian piano la confusione iniziale. Parti da una lista di tutte le apparecchiature che ti servono e poi analizza il fattore economico: quale cifra puoi e vuoi destinare all’acquisto? Una volta risposto a questa domanda, il range della scelta si ridurrà inevitabilmente, in una direzione o nell’altra. Allora già ti saranno chiare le marche sulle quali orientarti, anche sulla base di quanto siano ritenute performanti ed affidabili.


Ovviamente un brand non rappresenta solo una risposta prettamente economica alle nostre esigenze, ma deve essere scelto alla luce del nostro stile di vita, di cosa cerchiamo per rendere più agevole la vita di tutti i giorni. Ma passiamo in rassegna gli elettrodomestici per
arredare la cucina, vedendone caratteristiche, scopi e alternative.

IL FRIGORIFERO

Di quanto spazio disponi? Preferisci un frigorifero ad incasso o indipendente? Una volta chiariti questi due punti, potrai concentrarti sui modelli giusti. In commercio ne troverai diversi, dai monoporta ai side by side, passando per quelli ultra-tecnologici con tablet incorporato.
Se sei in coppia, concentrati su modelli di non elevatissima capienza; se invece hai famiglia, scegli un frigorifero di non meno di 300 lt. Considera inoltre la rumorosità, la classe energetica (quella A+, ad esempio, è a minor impatto ambientale e garantisce un taglio dei costi), la presenza della funzione no-frost, onde evitare di sbrinare il frigo con una certa cadenza.

IL FORNO

Sempre più persone scelgono forni molto tecnologici, per non rinunciare a nessuna funzione: cottura pane, pizza, a vapore, ecologica, ecc.. Un forno di ultima generazione ti consente anche un’ottima performance dal punto di vista energetico, garantendoti un buon risparmio. Più sarà avanzato, più infatti potrai limitare un’inutile dispersione di calore, cuocendo perfettamente i tuoi alimenti in tempi ridotti.

Se però non ti piace particolarmente cucinare o se non sei interessato a troppe funzioni, puoi optare per un forno meno impegnativo, di sicuro più aderente alle tue necessità.

In molti scelgono una soluzione “a colonna” dove incassare anche il microonde, un altro elettrodomestico sempre più presente nelle cucine: comodo ed efficiente, viene usato per cotture veloci ma anche per scongelare e scaldare .

IL PIANO COTTURA: A GAS O A INDUZIONE?

Il piano a gas rappresenta la scelta più tradizionale nonché quella più comune. Ma quali sono i vantaggi?

  • È compatibile con tutte le tipologie di pentole.

  • Ha un costo contenuto.

  • Puoi scegliere tu come personalizzarlo (numero e disposizione dei fuochi e di pulsanti/manopole corrispondenti).

Il piano a induzione offre prestazioni elevate, pur avendo costi decisamente maggiori. Inoltre:

  • È igienico e facile da pulire.

  • Necessita di adattatori per le pentole non compatibili.

  • Garantisce una cottura rapida (e quindi un risparmio di energia).

 LA LAVASTOVIGLIE

A quanti piace lavare piatti e pentole, soprattutto se in grandi quantità e incredibilmente unti? Supponiamo che in questo momento nessuno abbia alzato la mano. La lavastoviglie in questo caso è una vera salvezza, sia perché permette di risparmiare fatica e tempo, sia perché il raggiungimento di temperature elevate consente un lavaggio più profondo.

Scegline una adeguata alle tue esigenze (da 45 cm ai 60 cm), con più funzioni (da quella basic a quella in modalità eco, da usare a seconda della quantità e del tipo di sporco), poco rumorosa, con un’asciugatura efficace ma, soprattutto, di facile utilizzo.