Seleziona una pagina

Sei in procinto di arredare casa e temi di fare un passo falso? Sei sempre stato particolarmente attento alle ultime tendenze e vuoi che la tua casa le rispecchi in pieno? Ti sarà utile allora leggere questa sorta di guida per evitare tutti quegli errori che in tanti fanno, loro malgrado. Prima di recarti in un negozio d’arredamento, dovresti infatti informarti sulle soluzioni d’arredo più funzionali, perché l’estetica è importante, a patto però che trovi un debito riscontro anche nella praticità. Ma passiamo agli errori da evitare.

Costruire una casa bella ma senza personalità

Questo capita quando non abbiamo un’idea precisa di quale stile adottare, ma soprattutto di cosa vogliamo infondere nella nostra casa, e cosa dunque vogliamo che comunichi. Per questo sarebbe preferibile rivolgersi ad un interior designer. Ascoltandoti, sarà lui a guidarti verso un tipo di arredo che rispecchi il tuo modo di essere, che non lasci nulla al caso, ma che soprattutto parli di te, nei piccoli e grandi particolari.

Creare un ambiente monocromatico

Nessuno vuole vivere in una casa monotona che non racconti nulla di sé. Sarebbe dunque preferibile vivacizzare i vari ambienti, anche se hai scelto lo stesso colore per le pareti dell’intera abitazione. Anzi, il bello sta proprio nel potersi sbizzarrire a cercare quadri, oggettistica e complementi d’arredo in colorazioni diverse che diano calore al tutto. Osa con i colori di sedie, poltrone, vasi, lampade e tutto ciò che pensi possa arricchire la tua dimora.

Mischiare gli stili senza coerenza

A volte non si ha un’idea precisa di quale stile scegliere per la propria casa, un’indecisione dettata spesso da un’organizzazione particolare degli spazi o da una reale mancanza di ispirazione. Non devi aver paura di osare, ma dovresti avere almeno una base da cui partire per arredare la tua casa, per non rischiare di fare abbinamenti di qualsiasi tipo senza una linea coerente. La creatività è sempre ben accetta: non a caso in molti preferiscono una mescolanza di design con matrice differente. Ci vuole però una certa abilità a non sfociare negli eccessi che creerebbero solo una casa poco armoniosa

Trascurare l’illuminazione

La luce vivifica gli ambienti, li accende, metaforicamente e non. Sarebbe un errore madornale non prestare dunque la dovuta attenzione a tutti i punti luce delle varie stanze, siano essi lampadari, plafoniere, applique, faretti o anche solo piccoli led (come quelli sotto i pensili). Oggi si può giocare davvero tanto con lampadari ed affini, valorizzando anche gli ambienti che presentano qualche criticità. Un esempio? Se hai una mansarda ed il soffitto pendente è un tuo cruccio, potresti scegliere una plafoniera con bracci fissi o direzionabili: in questo modo, abbatti il problema di una lunghezza che non ti puoi permettere e, nel contempo, fai in modo che la luce arrivi in più punti in maniera uniforme.
O ancora: in cucina preferisci delle luci calde, ma temi che si crei un ambiente troppo soffuso? Oppure, le lampadine che hai scelto sono eccessivamente luminose? Valuta la possibilità di mettere un dimmer (in questo caso però tieni presente che solo alcune lampadine sono dimmerabili!) o di usare delle lampadine intelligenti. Queste ultime si possono comandare dal proprio smartphone, grazie al quale puoi scegliere anche come settarle, creando ambientazioni più soft o strong a seconda delle tue esigenze.

Abbinare tavolo e sedie in maniera scoordinata

Tavolo e sedie andrebbero scelti insieme, ma se proprio non riesci a trovarli nello stesso giorno d’acquisto, prendi ispirazione da quello che già hai per un momento successivo. Un tavolo in marmo cozza con delle sedie in legno; delle poltroncine in stile shabby poco si addicono ad un tavolo in vetro… E per quanto riguarda i colori? Puoi sceglierli a contrasto o seguendo tutte le sfumature cromatiche del colore dominante.

Scegliere quadri e complementi d’arredo decontestualizzati

Una casa non può dirsi completa senza i cosiddetti complementi d’arredo. Dalle lampade ai quadri, dall’oggettistica alle piante, tutto contribuisce a donare verve alla tua abitazione. Anche in questo caso un po’ di logica non guasta. Non vuoi mica ritrovarti in balia di un’accozzaglia di elementi senza senso? Prediligi dunque quadri che non varino molto tra loro per dimensione e colore. Puoi invece giocare negli accostamenti di moderno e tradizionale, creando dei percorsi visivi in linea con lo stile della tua casa.